Il Concistoro del 20 novembre 2010:
Domenico Bartolucci è nominato Cardinale
  Home | La Fondazione | Il Maestro | Gli Eventi | Il Coro Polifonico | Pubblicazioni | Stampa | Contatti  

        

… dedicato a Domenico Bartolucci e alla Fondazione a lui intitolata.
Sacerdote, compositore, direttore di coro e d’orchestra, il Maestro toscano è stato uno dei più celebri musicisti italiani contemporanei.

In occasione del Concistoro Ordinario Pubblico del 20 novembre 2010 il Santo Padre Benedetto XVI ha voluto nominarlo Cardinale per la generosità e dedizione con la quale si è distinto nel servizio alla Chiesa.

È deceduto a Roma, all’età di 96 anni, nella notte di Lunedì 11 novembre 2013.

La sua notorietà è amplissima soprattutto nell’orbe cattolico. Nel 1956, infatti, alla morte di Lorenzo Perosi, Pio XII gli conferì l’ufficio di Direttore Perpetuo della Cappella Musicale Pontificia e pochi anni più tardi fu annoverato tra gli Accademici di Santa Cecilia. Da allora è stato conosciuto ed apprezzato, principalmente come direttore, nelle splendide esecuzioni durante le liturgie papali. La sua fama è cresciuta grazie ai successi ottenuti negli innumerevoli concerti che la Cappella Sistina ha tenuto nei vari continenti, testimoniando l’arte e la fede della Chiesa cattolica e mantenendo vivo l’inestimabile patrimonio del canto gregoriano e della polifonia sacra.
In questo contesto la Fondazione vuole innalzare a pari notorietà Domenico Bartolucci anche come compositore fecondissimo, straordinario e sotto molti aspetti unico nel panorama della creatività musicale novecentesca.

Operando tra Firenze e Roma, sotto le Cupole di Santa Maria del Fiore e di San Pietro, Bartolucci è cresciuto e si è formato fin da ragazzo vivendo a contatto con le opere dei più celebri artisti italiani (Giotto e Beato Angelico, mugellani come lui, Masaccio, Brunelleschi e Michelangelo); si è nutrito inoltre della tradizione musicale della Chiesa, ha assorbito la lezione dei maestri del passato – in particolare di Palestrina - ed è stato capace di creare opere della stessa solidità, in un linguaggio nuovo e personale.

Il patrimonio musicale che lascia il Maestro (oltre quaranta volumi di musiche) riveste senza ombra di dubbio un carattere di altissimo pregio. Il fatto che la sua produzione abbia coperto e soverchiato un intero secolo, non limitandosi ai confini della musica religiosa, ma rivelando una competenza artistica a tutto tondo, la pone in una posizione privilegiata per essere osservata, studiata e gustata come una delle espressioni più significative dell’Occidente.
Conservare, proteggere e promuovere tale patrimonio artistico, altamente valido sia intrinsecamente che relativamente al lungo arco di tempo in cui è stato prodotto, è pertanto un’opera necessaria al fine di preservarlo per i tanti che ora e in futuro vorranno attingere a piene mani l’espressione di una creazione raffinata e autentica della musica del Novecento italiano.

Per tutti questi motivi in occasione dell’85° compleanno del Maestro, festeggiato con l’esecuzione del suo Oratorio La Tempesta sul Lago, da lui stesso diretta nella Basilica di Santa Maria Maggiore, venne annunciata ufficialmente l’imminente costituzione della Fondazione Domenico Bartolucci.
Nell’occasione il Cardinale Paul Poupard, allora Presidente del Pontificio Consiglio della Cultura incoraggiava e sosteneva l’iniziativa riconoscendo “il grande impegno musicale del Maestro ed il suo significativo contributo alla musica sacra del XX secolo”. Richiamando i contenuti della Lettera agli Artisti di Giovanni Paolo II, nella quale si ribadiva la volontà ecclesiale di un legame sempre rinnovato col mondo dell’arte, il Cardinale esprimeva al Maestro gratitudine e viva ammirazione: “il Maestro Bartolucci, da vero artista cristiano, è riuscito, con la sua musica e con la sua opera di direzione musicale, a rendere percepibile e affascinante il mondo dello spirito, a comunicare in maniera suggestiva e coinvolgente il messaggio della fede cristiana, il Vangelo di Cristo risorto”.

Dott. Alessandro Biciocchi
Segretario Generale

Novità

I cd sono recensiti anche su L’Espresso leggi la recensione

Domenico Bartolucci Domenico Bartolucci Organo II
Concerto nell’Aula Paolo VI per il 96° compleanno del Card. Bartolucci
Le Esequie del Cardinale Bartolucci